Archivi tag: 3d

JT il top dei visualizzatori 3D

Il JT è diventato il primo e unico standard internazionale ISO nel mondo del PLM

Negli ambienti dove è richiesto un visualizzatore 3D, il formato JT di Siemens ha visto nel tempo crescente sempre più il suo impiego. E proprio grazie alla sua grande diffusione e potenzialità che alla fine del 2012 Siemens PLM Software annuncia la grande novità sul questo formato: il JT è diventato il primo e unico standard internazionale ISO nel mondo del PLM.

Ecco le principali domande alle quali ha saputo rispondere per meritarsi il primato:

  • C’e’ un modo semplice per utilizzare tutte le informazioni digitali distribuite in azienda?
  • E’ possibile migliorare la comprensione del Prodotto e le comunicazioni tra Dipartimenti, Fornitori e Clienti?
  • E’ possibile interagire in tempo reale con il prototipo digitale completo composto da migliaia di parti?
  • Si puo’ ottenere un miglior ritorno dall’investimento effettuato in Stazioni CAD ed in Sistemi PLM di Gestione dei Dati?

Ovviamente Siemens è uno dei maggiori utilizzatori di questo formato attraverso le proprie soluzioni. Gli strumenti di visualizzazione sviluppati da Siemens sono basati sul formato JT che può essere utilizzato per esigenze e in applicativi diversi che vanno dal favorire i rapporti con i clienti/fornitori di supporto alla produzione e alla generazione della documentazione tecnica (scambio modelli 3d, specifiche per l’officina, immagini, esplosi, illustrazioni etc.).

Il formato JT è molto leggero e tuttavia contiene tutte le informazioni relative ai modelli 3d necessarie a diversi usi e necessità, quali:

  • Scambiare files in formato dati standard CAD Indipendent
  • Visualizzatore dati CAD 3D
  • Capace di condividere anche i risultati CAE senza la necessità di una postazione CAE
  • Misurare e interrogare geometrie con possibilità di sezionare in maniera dinamica
  • Possibilità di inserimento di annotazioni “screen aligned” sulla geometria
  • Supportare e gestire attività di Digital Mock Up
  • Ambiente completo di markup GD&T con la possibilità di importare i dati GD&T direttamente dal sistema CAD
  • Manipolare geometrie (riposizionamento, material editor, ecc.)
  • Utilizzare il formato dati “lightweight” per la visualizzazione ad alte prestazioni
  • Gestire grandi assiemi
  • Eseguire analisi di controllo interferenze e collisioni in maniera grafica e analitica
  • Creare Animazioni, generando filmati con sequenze di montaggio/smontaggioSupportare la visualizzazione stereo
  • E’ di supporto per le sessioni conferencing-multisite con condivisione in tempo reale delle azioni (modifiche, annotazioni, sezioni etc)
  • Utile per la generare output per la manualisticaSimulatazione Path planning, calcolando in automatico i percorsi di smontaggio

A tutto questo, con la novità ultima di essere stato approvato come standard dalla International Organisation for Standardization (ISO),  ha il vantaggio di non essere più proprietario e quindi condivisibile da tutti gli applicativi che lo supportano.

Nuovo successo Siemens con Solid Edge

Siemens Plm Software e Local Motors firmano una partnership su Solid Edge con un approccio rivoluzionario alla progettazione in crowdsourcing

Local Motors, citata anche dalla Presidenza degli Stati Uniti d’America per la sua velocità, adattabilità e flessibilità nello sviluppo di veicoli, ha scelto Solid Edge come strumento CAD preferenziale da mettere a disposizione della propria community di progettazione

Siemens PLM Software ha annunciato una nuova partnership con Local Motors, azienda automobilistica americana che adotta un approccio unico alla progettazione, detto “co-creazione”, abbinato a un sistema rivoluzionario di assemblaggio e vendita su base locale. La co-creazione permette di sfruttare il principio del crowdsourcing per progettare e sviluppare veicoli in maniera collaborativa con il coinvolgimento di una community aperta, nel caso specifico costituita da 13.000 persone, inclusi i potenziali clienti del veicolo stesso.

Dal primo progetto collaborativo è nato Rally Fighter, il primo veicolo al mondo realizzato in modalità “open source”. In base all’accordo, Local Motors ha adottato il software Solid Edge® come strumento di progettazione a computer (CAD) per il progetto dell’Open Electric Vehicle e sta promuovendo l’utilizzo del software in tutta la community.

_


Rally Fighter veicolo realizzato con Solid Edge®

_

“Dobbiamo lavorare con aziende e singoli individui che capiscono e apprezzano il nostro business model unico nel suo genere e, per fare questo, ci serve uno strumento CAD avanzato, facile da usare, flessibile e adattabile, che consenta di sfruttare tutta la creatività e la capacità di innovazione della nostra community vasta e articolata. Abbiamo valutato diverse opzioni e siamo stati unanimi nell’individuare in Siemens PLM Software e nel loro applicativo Solid Edge la soluzione migliore. Solid Edge è facile da apprendere e utilizzare e, in particolare, la sua esclusiva tecnologia sincrona consente alla nostra community di realizzare l’intento progettuale in modo più intuitivo e condividere facilmente le geometrie in 3D con altri software CAD.”

Jay Rogers
Presidente, CEO e cofondatore di Local Motors


Grande apprezzamento per i risultati di Local Motors

Prima e unica casa automobilistica ad adottare questa filosofia, Local Motors invita tutti coloro che sono interessati a entrare nella propria community per partecipare al processo di progettazione e sviluppo di una nuova automobile secondo la modalità della co-creazione. L’azienda ha appena realizzato il primo veicolo con questo metodo e ha già avviato molti altri progetti. Uno dei primi risultati della partnership con Siemens PLM Software sarà il progetto Open Electric Vehicle, che punta alla creazione di un telaio “open source” riutilizzabile destinato alla fabbricazione di auto elettriche. Siemens PLM Software fornirà gli strumenti di progettazione e sviluppo a supporto di questa attività, in particolare il software CAD 3D Solid con Synchronous Technology, una funzionalità esclusiva che unisce la velocità e la flessibilità della modellazione diretta al controllo accurato della progettazione parametrica.

Local Motors ha ottenuto diversi riconoscimenti per il suo approccio pionieristico allo sviluppo di automobili, con articoli apparsi su riviste come Popular Science, Wired e Popular Mechanics. Inoltre, in un discorso sull’industria manifatturiera tenuto lo scorso 24 giugno 2011 alla Carnegie Mellon University, il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama ha riconosciuto il merito di Local Motors per aver progettato e costruito un nuovo veicolo da combattimento destinato alla U.S. Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA) in meno di quattro mesi. Il presidente ha riconosciuto a Local Motors la capacità di comprimere i tempi di sviluppo, che ha permesso non solo di consegnare il veicolo “in anticipo”, ma anche di “far risparmiare miliardi di dollari ai contribuenti” e di “salvare vite” grazie all’introduzione più rapida del nuovo mezzo nel teatro di guerra.

Il prossimo progetto di Local Motors è lo sviluppo di “Local Forge”, una piattaforma co-creativa per la progettazione di mezzi di trasporto che verrà messa a disposizione delle case automobilistiche e dei costruttori di accessori e ricambi.

“Siamo entusiasti di questa partnership con una realtà innovativa e proiettata al futuro come Local Motors, e orgogliosi che abbiano scelto Solid Edge sia per il progetto Open Electric Vehicle, sia come strumento CAD raccomandato alla loro vasta community di progettazione. La capacità di Local Motors di gestire configurazioni di progetto sofisticate, tempistiche strette e standard qualitativi elevati grazie a questo approccio innovativo contribuirà a consolidare la crescita sul mercato di Solid Edge con tecnologia sincrona.”

Karsten Newbury
Senior Vice President and General Manager of Solid Edge and Velocity Series, Siemens PLM Software