Arriva Solid Edge ST3

(Comunicato ufficiale)

Con la nuova release di Solid Edge, Siemens PLM Software apre nuove strade, sfruttando la Synchronous Technology per migliorare le attività di progettazione, convalida e collaborazione.

Milano, 13 ottobre 2010 – Siemens PLM Software, business unit di Siemens Industry Automation Division e leader mondiale nella fornitura di software e servizi per la gestione del ciclo di vita del prodotto (PLM, Product Lifecycle Management), ha annunciato la nuova release del software Solid Edge® ST3. La nuova versione di Solid Edge offre nuove funzionalità, basate sulla Synchronous Technology, che accelerano in misura significativa la progettazione dei prodotti, semplificano le revisioni e agevolano l’importazione e il riutilizzo di dati CAD di terze parti. La nuova release introduce anche una serie di migliorie nel campo della simulazione e della gestione dei dati di progettazione, con oltre un migliaio di funzionalità nuove o migliorate su specifica richiesta dei clienti.

“Riteniamo che Solid Edge ST3 sia una pietra miliare nell’evoluzione della tecnologia e che, al tempo stesso, risponda alle esigenze specifiche dei clienti,” ha dichiarato Ken Versprille, PLM Research Director, CPDA. “La tecnologia sincrona permette di svolgere diverse attività di progettazione in una frazione del tempo necessario con metodologie tradizionali. Gli ingegneri possono così dedicare più tempo alla creatività e all’innovazione, progettando prodotti migliori in tempi più brevi.”

“I tassi di incremento della produttività segnalati dai nostri clienti in tutto il mondo sono una dimostrazione concreta delle caratteristiche rivoluzionarie della tecnologia sincrona,” afferma Karsten Newbury, Senior Vice President and General Manager di Velocity Series e Solid Edge, Siemens PLM Software. “La riduzione dei tempi è notevole, ma è ancor più importante il fatto che Solid Edge con Synchronous Technology permette di spostare l’attenzione dall’utilizzo del software alla progettazione vera e propria.”


Realizzare la visione della Synchronous Technology

Siemens PLM Software ha esteso la Synchronous Technology a tutti gli aspetti del prodotto. Oltre al supporto per la modellazione di parti e la progettazione di lamiere già disponibile nelle precedenti versioni, i modelli “sincroni” possono ora essere utilizzati direttamente con tutti gli applicativi di progettazione, ad esempio tubazioni, telai, cablaggi e assiemi. Un’altra novità è l’associatività fra le parti basata sulla tecnologia sincrona, che permette di definire e modificare l’intento progettuale sia prima, sia durante, sia dopo la progettazione di un assieme.

Solid Edge ST3 fornisce anche funzionalità innovative per lavorare su feature sia sincrone sia non (cioè con parametri vincolati) nello stesso ambiente di progettazione integrato. Gli utenti possono sfruttare le feature sincrone per accelerare la progettazione ed effettuare modifiche in modo più flessibile, aggiungendo feature vincolate per la progettazione di parti di processo come getti, fusioni o parti lavorate dal pieno. Le feature vincolate in modelli esistenti possono essere spostate in maniera selettiva nell’ambiente sincrono, assicurando ai progettisti la massima flessibilità e facilità d’uso.

Alle aziende che passano da altri sistemi 3D a Solid Edge per sfruttare i vantaggi della Synchronous Technology, la nuova funzionalità per l’integrazione di disegni 2D in modelli 3D esistenti offre nuove opzioni per l’aumento della produttività. Le quote di produzione sui disegni 2D possono essere trasferite automaticamente al corrispondente modello 3D importato. Le quote 3D così ottenute possono essere immediatamente cambiate, modificando il modello 3D importato grazie alla tecnologia sincrona.

“Solid Edge ST3 realizza pienamente la visione della Synchronous Technology estendendo questa tecnologia rivoluzionaria a tutti i livelli del software e aumentandone la versatilità,” ha dichiarato Dan Staples, Director of Solid Edge Product Development, Siemens PLM Software. “Il nostro primo obiettivo quando aggiungiamo nuove funzionalità a Solid Edge è quello di creare valore aggiunto per i nostri clienti, e riteniamo che la nuova release abbia raggiunto pienamente questo obiettivo.”


Simulazione integrata

Attraverso l’applicativo di simulazione integrato, Solid Edge ST3 può gestire coppie e carichi, vincoli definiti dall’utente e nuove tipologie di connessioni e fissaggi, come bulloni e sistemi di fissaggio per lamiere. Il lavoro viene velocizzato dagli strumenti di semplificazione dei modelli e dalle funzionalità avanzate di visualizzazione che consentono di vedere all’interno del modello. Eventuali interventi possono essere effettuati in modalità sincrona o tradizionale. Solid Edge permette di validare parti e assiemi nelle fasi iniziali del processo di sviluppo dei prodotti, accelerando il time-to-market e riducendo i costi di prototipazione fisici.

“Da quando abbiamo implementato Solid Edge Simulation, l’importo della fattura del nostro consulente esterno è diminuito,” afferma John Fillion, ingegnere meccanico di Modern Mechanical Fab, Inc.


Gestione dei dati scalabile

Proseguendo il cammino di collaborazione con Microsoft SharePoint®, Solid Edge ST3 con la soluzione per la gestione dei dati Insight™ sfrutta ora i vantaggi di Microsoft SharePoint 2010 a beneficio della propria strategia di gestione dei dati con una soluzione scalabile. L’utilizzo della nuova piattaforma SharePoint estende la collaborazione a un maggior numero di utenti CAD e non-CAD, ampliando le capacità di gestione di progetto, analisi dei processi aziendali e social media. Inoltre, l’editor standalone per le distinte materiali (BOM) fornito con il client integrato in Solid Edge permette a tutti gli utenti CAD e non di creare strutture di prodotto che possono essere aperte con Solid Edge, Teamcenter® e Teamcenter Express. Il risultato è un processo di progettazione più veloce, in quanto le distinte iniziali possono essere create e perfezionate prima di cominciare la progettazione vera e propria.

“Inergi usa (Solid Edge with) Insight per gestire oltre 105 mila file per 30 clienti diversi,” dice James Bullington, Director of Engineering, Inergi. “Insight è molto trasparente per i nostri utenti. Non si rendono conto se stanno lavorando su un server remoto o sul proprio desktop. Insight è un elemento chiave del processo di sviluppo del prodotto di Inergi e qualsiasi società di progettazione trarrebbe beneficio da questa soluzione.”


Ascoltare i clienti

Grazie alle numerosissime migliorie introdotte su richiesta dei clienti, Solid Edge ST3 incrementa ulteriormente il valore per l’azienda lungo tutto il processo di sviluppo. Sono state aggiunte nuove funzionalità in molte aree, fra cui lamiere, tubazioni e telai, gestione di assiemi, e messa in tavola. Le migliorie nella progettazione di lamiere comprendono nuove tipologie di angoli chiusi, l’incisione di codici parte e geometrie, e le feature per sola produzione, ad esempio linguette che vengono aggiunte ai fini della produzione o del trasporto. Solid Edge continua ad aumentare il livello di qualità della messa in tavola, grazie alla possibilità di integrare tutte le quote e le annotazioni di produzione (compresi i codici articolo) nell’assieme e riportare i colori delle parti nel disegno come avviene per gli stili delle linee. I nuovi disegni “multiculturali” permettono di mescolare set di caratteri di diverse lingue nello stesso disegno e persino nella stessa annotazione. L’interfaccia utente ottimizzata offre un menu radiale completamente personalizzabile, che riduce drasticamente gli spostamenti del mouse. Le finestre di dialogo trasparenti per la gestione di feature e parti e le finestre più piccole per l’interazione con i comandi lasciano disponibile un’area libera di lavoro più ampia.

“Utilizziamo Solid Edge da 10 anni,” dichiara Olivier Pellerin, IT R&D Manager di Group SEB. “Solid Edge ST3 è la release migliore che abbiamo mai usato. Il grande vantaggio di Solid Edge è la capacità di creare e modificare i modelli molto velocemente.”

“Solid Edge ST3 segna un ulteriore avanzamento della nostra premiata Synchronous Technology e mantiene una forte focalizzazione sui clienti,” ha sottolineato Bill McClure, Vice President of Product Development for Velocity Series, Siemens PLM Software. “Siamo molto fieri della nostra filosofia che mette il cliente al primo posto, e Solid Edge ST3 promuove questo approccio a tutti i livelli del prodotto. Con molte funzionalità nuove e migliaia di migliorie basate sulle richieste dei clienti, Solid Edge ST3 dà voce ai clienti e dimostra la nostra capacità di rispondere prontamente alle loro esigenze di sviluppo dei prodotti.”

Prova gratuita per i mouse 3dconnexion

Continua la campagna “test drive” di 3dconnexion rivolta alle aziende.

Compilando un apposito form 3Dconnexion si impegna a inviare gratuitamente, direttamente all’azienda, un prodotto a scelta fra lo SpaceExplorer e lo SpacePilot Pro.
Allo scadere del periodo di prova il cliente decide se acquistarlo o rimandarlo indietro.
In caso positivo il cliente ha diritto ad uno sconto speciale del 30% dal prezzo di listino.

Scarica il modulo per richiedere il Test Drive gratuito!

 

contattaci per saperne di più

NX per il Reverse Engineering

NX ha gli strumenti giusti per ogni approccio creativo.

 

Clicca qui: Dal campione al modello 3D

E’ infatti possibile importare disegni e schizzi da cui partire per il nostro progetto, nell’ambiente di modellazione avremo poi a disposizione strumenti potenti e versatili per tradurre le idee in linee e successivamente in superfici. L’esigenza di velocizzare il time-to-market e il bisogno di ottimizzare i tempi di sviluppo fanno di NX lo strumento più completo per la creazione, manipolazione e analisi di forme specificatamente pensati per lo stile e l’industrial design.

Reverse engineering
NX supporta un approccio estremamente flessibile per il reverse engineering, che consente ai progettisti di ridurre il tempo necessario per lo sviluppo iniziale del concept. Gli strumenti di NX consentono ai progettisti di eseguire la scansione di oggetti fisici (ad esempio, i prototipi di design creati con un supporto fisico come l’argilla o la schiuma), e quindi generare un modello CAD mappando le superfici e le curve dalla mesh del poligono. Da qui sarà possibile utilizzare rendering e comandi di visualizzazione per valutare rapidamente la bontà dei dati importati.

Richiedi ora un preventivo

 


Soluzioni CAD, CAM, CAE e PLM